ANNA INFERRERA, MOVIMENTO E RESPIRO

Se conosci Anna Inferrera e immagini l’armonia, è fatale: i due pensieri, le due immagini ti arrivano sovrapposte…Definire Anna una insegnante è riduttivo: ha fatto dello yoga il suo stile di vita impregnandone talmente la sua quotidianità da essere “yogina” in tutto quello che fa e dice. Da come si relazione con suo figlio, piccolo yogini, e col suo amorevole compagno, sembra essere circondata di bellezza e armonia che riesce a profondere a piene mani a chi le sta intorno. La sua strada nello Yoga l’ha portata dall’America all’Italia, verso il Vinyasa Flow – sequenza di asana e respiro senza soluzione di continuità – appreso negli States con Shiva Rea e a Milano con Maurizio Morelli, ancora oggi suoi punti di riferimento. Dopo oltre dieci anni di pratica costante e su spinta dei suoi maestri ha cominciato l’arduo cammino dell’insegnamento. Mai troppo esigente, mai inutilmente performativa, pur non ponendo nessun limite alla plasticità delle posture non è una fanatica della performance estrema, ma cosciente del grande valore dello yoga si prefigge di portare alla conoscenza delle persone ciò che esso racchiude, i suoi benefici, le sue meraviglie.

Per il 21 giugno ha accettato con entusiasmo di partecipare, portando una pratica ritmata da elementi musicali e di canto. Per saperne di più su Anna Inferrera rimandiamo al suo sito.