Vuoi maggiori informazioni? Scrivici a info@yogafestival.it

INTEGRAL YOGA & SWAMI ASOKANANDA

Arancione è il colore  del plenilunio, dell’equinozio d’autunno, delle zucche e delle foglie autunnali, ma è anche il colore degli asceti e di certi ordini monastici che adottano questo colore per la propria veste per indicare il loro stato di estraneità alla comune società umana.

 Swami Asokananda,americano di nascita, veste arancione come la sua condizione di swami di tradizione indiana richiede. Il suo incontro con lo yoga fu prima di tutto spirituale e risale a quasi mezzo secolo fa al più grande concerto rock di tutti i tempi: quando, da sotto al palco costruito nella grande prateria di Bethel, Stato di New York, con i suoi 18 anni rimase folgorato dal grande guru Swami Satchidananda nel breve discorso che tenne e che fu l’apertura di Woodstock! Satchidananda parlò alla grande America, che aveva fin lì guidato lo sviluppo commerciale e materialista del mondo e ora doveva diventare la guida dello sviluppo spirtuale del mondo occidentale. La storia prova che non fu molto ascoltato, ma è certo che Swami Asokananda non dimenticò quella giornata di metà agosto 1969. Rimase con Swamji diventando l’erede dei suoi insegnamenti e contribuendo allo sviluppo di Yogaville, il grande centro in Virginia di Integral Yoga fortemente voluto da Satchidananda, e di cui ora è responsabile: empatico, attento, con grande sense of humor e al tempo stesso rigorosissimo, porta nel mondo l’approccio allo yoga integrale, il lignaggio di Satchidananda fondato sui più antichi precetti della tradizione, il sistema che integra ogni aspetto della disciplina per una completa armonia. Asokananda sarà presente SOLO domenica, con due incontri di puro yoga che consigliamo di non perdere! Si prenotano QUI