Vuoi maggiori informazioni? Scrivici a info@yogafestival.it

Press

NON MANCATE GLI APPUNTAMENTI DEDICATI ALLE RIFLESSIONI SULLO YOGA

Grandi nomi in una piccola sala, riflettono insieme al pubblico sullo yoga. Riflessioni Yoga è infatti uno spazio che prende vita per brevi incontri su particolari passaggi dello studio dello yoga.

Meditazione vedantica, meditazione tantrica; Rapporto interiore e consapevole con le sollecitazioni sensoriali; Lo yoga è nirodha; sono solo alcuni argomenti trattati che condivideranno con voi Antonio Nuzzo, Federico Squarcini, Gianni Pellegrini, Svami Yogananda Giri e Svamini Hamsananda. Impossibile mancare a questi bellissimi incontri di interpretazione sul vero significato dello Yoga.
Ingresso libero fino a esaurimento posti

 

ORARI DEGLI INCONTRI

Sabato
10.30 – 11.30 | Svami Yogananda Giri – PARAMAHAMSA SVAMI YOGANANDA GIRI JI – Dinamica neurofisiologica delle mudrā in pāṇāyāma

13.00 – 14.15 | Antonio Nuzzo – Riflessi del raja-yoga nella pratica di hatha

14.30 – 16.00 | Gianni Pellegrini – Lo yoga è nirodha. Disvelare la parola yoga

16.30 – 18.00 | Antonio Nuzzo – Rapporto interiore e consapevole con le sollecitazioni sensoriali

18.30 – 19.30 | Svami Yogananda Giri – PARAMAHAMSA SVAMI YOGANANDA GIRI JI – Insieme nella Verità. Satsaṃga-duḥsaṅgha

Domenica
10.30 – 11.30 | Antonio Nuzzo – I percorsi da seguire per affermare una interiorità che possa armonizzare con lo stato di “ahimsa”

12.00 – 13.30 | Svami Yogananda Giri – PARAMAHAMSA SVAMI YOGANANDA GIRI JI – Meditazione vedantica, meditazione tantrica. Upāsāna e Prakriyā

15.00 – 16.30 | Federico Squarcini – Lo yoga è nirodha. Disvelare la parola nirodha

17.00 – 18.30 | Svamini Hamsananda – Neti neti. Svelare il Sé dal non vero

Vai all'articolo
IN POSA! C’E’ YOGASET

YOGASET è un angolo fotografico che YogaFestival allestisce sabato 20 e domenica 21, con Luca Chiaudano a scattare (l’autore delle belle foto dei nostri festival) e realizzato con l’aiuto di FREDDY, partner quest’anno di YogaFestival Milano. Lo scopo non è narcisistico, niente selfies: vogliamo vedere come le diverse persone e insegnanti interpretano le  posture più classiche e anche lasciare a chi c’è  un ricordo di YogaFestival . Le immagini meglio riuscite saranno visibili sulla nostra pagina FaceBook e sul sito. La lounge di FREDDY, a fianco, vi ospiterà nell’attesa.

Vai all'articolo
IL PROGRAMMA CARTACEO E’ ONLINE!

E’ finalmente disponibile in anteprima il programma cartaceo che troverai al Festival completo di tutti gli appuntamenti e le informazioni.
Una giornata di Masterclass – venerdi 19 – e due aperte al pubblico – sabato 20 e domenica 21 – con maestri italiani e internazionali, relatori e tanti appuntamenti!

ATTENZIONE! I seminari prenotati a cui non partecipate per motivi non dipendenti dall’organizzazione non sono rimborsabili.

Sfoglia o scaricalo online!

Vai all'articolo
VENIRE AL FESTIVAL: PRIMA DI TUTTO LEGGI QUI!

Quest’anno il festival si sviluppa diversamente rispetto agli anni passati.  Venerdì 19 è la giornata riservata alle MasterClass, che si terranno nelle sale 1, 2, 3, mentre l’area Freeclass e Scuole non sarà aperta; sarà possibile l’accesso SOLO a chi è prenotato ai vari workshop, prenotazione da effettuarsi online su questo sito (vedi alla voce PROGRAMMA).

Sabato 20 e domenica 21 ottobre aprirà l’Agorà, il grande spazio delle scuole, dei centri olistici, degli Empori con le freeclass, il ristorante, lo spazio Bimbi e tutte le attività che il festival ha in programma.

IMPORTANTE! L’ingresso al festival è riservato ai soci vecchi e nuovi.
YogaFestival è l’evento che conclude l’attività di tesseramento annuale, cominciata a gennaio 2018 e terminante con la fine dell’anno. Le tessere 2018 restano valide fino alla fine del mese di marzo 2019. Chi fosse già in possesso della tessera del 2017, può evitare di compilare nuovamente il modulo, salvo cambiamenti dei dati, perché il nominativo è già registrato sul nostro database. Consegnando la tessera dello scorso anno vi verrà rilasciata quella nuova.
Se non siete in possesso della tessera 2017,  potete  SCARICARE IL MODULO di Adesione 2018 all’Associazione T.A.O., compilarlo e presentarlo direttamente alla casse, risparmiando tempo di attesa.

Venerdì 19 e solo per le MASTERCLASS l’entrata riservata è in Via Piranesi 10.

L’evento si terrà nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 ottobre, apertura ingresso alle ore 9.30, chiusura sabato ore 20.30, domenica ore 19.00.

A seguito di numerose richieste confermiamo che non è possibile entrare con cani a meno che siano molto piccoli e in una borsa. Al festival si viene per praticare e conoscere lo yoga e un cane, oltre a creare disagio in qualche visitatore, non si divertirebbe per niente. Vogliate bene al vostro cane e lasciatelo a casa!

Vai all'articolo
CURIOSANDO NELL’AGORA’
Tra un’asana e una meditazione il festival è anche l’occasione per conoscere il grande mondo delle Discipline Olistiche. La grande Agorà, che rappresenta il “cuore” del festival, raduna 50 interessanti realtà da conoscere e presso cui informarsi.

Ci trovi scuole di Yoga del territorio (qui l’elenco completo), centri Olistici, di formazione, o di trattamenti come Arde, Zoe Dynamic, Alma Matters, Elitropia e SoulSpension (un attrezzo brevettato che riallinea la colonna vertebrale). Puoi fare una pausa e scoprire i benefici del rigenerante approccio olistico, dall’ayurveda (Bliss Ayurveda) allo shiatsu (Shambàla Shiatsu) alla riflessologia (particolare quella facciale vietnamita di A.I.R.F.I.) .
Se desideri iniziare un’attività che possa essere di supporto alla tua crescita personale, avrai l’occasione di conoscere e parlare con operatori professionisti che ti daranno tutte le informazioni che cerchi (ad esempio la Scuola Eish Shaok).
All’interno dell’Agorà trovi anche pochi e selezionati artigiani che propongono piccole produzioni creative: originali coperte e cuscini in seta con preghiere e mantra stampati (Prayers), un paio di piccole produzione di abbigliamento yoga (Inhala, Atma Studio, YogaEssential che è anche scuola di Yoga) studiate per praticare con agio e bellezza, tappetini e cuscini artigianali (AsanaMat in tanti materiali anche naturali,), nuovi integratori 100% naturali, pensati da un medico appassionato di yoga appositamente per le giunture di chi pratica con assiduità (LivYoga), cura del corpo naturale (Inlight Beauty)e altre “chicche” da scoprire come i Mala di Vale e i rosari da meditazione di JapaMala di Samsara
Per chi ha dimenticato il tappetino c’è la salvezza: ReYoga, ormai una presenza “fissa” al festival e nostro partner da sempre, ha tappetini a noleggio gratuito, oltre che una vasta produzione e distribuzione di articoli per la pratica. Praticano yoga e danno ottimi consigli.
Non dimentichiamoci della cultura: sempre presente la grande Libreria Esoterica con la più vasta selezione di libri sullo yoga, meditazione, ayurveda, status e tutti gli argomenti ricorrenti, insieme ad altre piccole produzioni di libri, più specifici, come Prosveta – con tutti i testi del grande Maestro spirituale Omraam Mikhaël Aïvanhov – e Laksmi Edizioni, con un vasto catalogo dedicato ai testi classici della cultura indiana e dello yoga in particolare. Calma la mente e rilassa la selezione di the speziati YogiTea, formule sperimentate dal Maestro Yogi Bhajan personalmente: chiedere un assaggino è d’obbligo.
Vai all'articolo
LA PAROLA A SWAMIJI

Aspettavamo da tempo la buona occasione per invitarlo e finalmente …è arrivata. Quest’anno, il nostro ospite Swami Govindananda sarà con noi per i tre giorni del festival per tre incontri che si riallacciano al tema scelto quest’anno: CONOSCI TE STESSO. Insegnante di grande esperienza, quarant’anni d’insegnamento alle spalle, si considera un semplice mezzo per trasmettere alle persone che lo ascoltano l’occasione per conoscere la propria interiorità e conoscersi nel profondo, l’unica via per un riscatto morale e spirituale in un mondo come il nostro così confuso e agitato. Le sue lezioni sono piene di sapienza, saggezza e sense of humor. Grande conoscitore degli antichi testi, grande oratore, sempre disponibile per un parere o un consiglio, offre nelle sue lezioni meditazioni e mantra, insieme a strumenti per raggiungere lo stato di quiete necessario per “conoscersi” meglio. Non classi di yoga dinamico, niente posizioni capovolte o allineamenti ma un avvicinamento progressivo al Raja Yoga, la parte più “alta” della pratica, la conoscenza: un perfetto compendio che equilibra la parte più “fisica” del nostro programma. I tre incontri in programma saranno in inglese, con traduzione. Swami Govindananda ha viaggiato fino a Milano con SWISS, la compagnia aerea della Svizzera, che  raggiunge oltre 100 destinazioni in tutto il mondo, tra cui molte mete in Oriente. Grazie alla partnership con Swiss, anche noi amici di YogaFestival potremo apprezzare l’attenzione ai dettagli, l’affidabilità e l’alta qualità del servizio, caratteristiche distintive della linea aerea, approfittando dello sconto di 20€ applicabile per acquisti sul sito www.swiss.com/it inserendo il codice SWISSITYFM2018 durante la fase di acquisto del biglietto.

Vai all'articolo
YOGAFESTIVAL MILANO 2018: SI CAMBIA ANCORA!

Lo sappiamo, la nuova sede alla Fabbrica del Vapore che abbiamo utilizzato per l’edizione 2017 è stata molto apprezzata: era piaciuta praticamente a tutti! Spazi, grandi, ben ristrutturati, concessi a YogaFestival grazie all’interessamento del Comune di Milano che ci ha permesso di realizzare una 12esima edizione veramente coi fiocchi. Troppo bello per essere vero? Forse. O forse no, più semplicemente, il Comune di Milano ha scelto di ospitare una serie di grandi mostre divulgative che faranno bella la città ma che non ci permette di ritornare a ottobre 2018.

Ma niente paura! Dopo aver visitato decine di spazi per eventi centrali a Milano abbiamo deciso che la prossima sede di YogaFestival 2018 sarà il Palazzo del Ghiaccio, luogo iconico della città che già nel 1923 accoglieva i milanesi per cimentarsi sulla prima pista di ghiaccio, nella zona nord di Milano. Costruito in stile liberty, ha tutto quello che serve a YogaFestival: grandi sale pulite e silenziose con bei pavimenti in legno, luce naturale,  ampio spazio per scuole, centri e librerie, sale conferenze, salette più piccole per incontri più riservati, il mitico Spazio Bimbi, di nuovo l’area dedicata all’Ashram in Città e molte altre cose ancora tutte da scoprire!

La nuova sede si trova in via G.B. Piranesi 14, facile da raggiungere con il passante ferroviario Porta Vittoria, gli autobus 45 e 73 (collegamento alla metropolitana linea 1, fermata San Babila), i tram 27 e 12 e i filobus 90, 91 e 93. Nell’area ci sono parcheggi custoditi o parcheggi in strada.

Altre informazioni a venire. State con noi e continuate a seguire i nostri aggiornamenti!

Vai all'articolo
DOVE ALLOGGIARE

Quest’anno saremo in uno spazio nuovo, in una zona di Milano sempre semicentrale ma molto vicina a Linate. Non ci sono molti alberghi, ma c’è una buona disponibilità di stanze e appartamentini visibili su Airbnb. La zona è compresa tra Viale Corsica e Viale Argonne.

Segnaliamo due possibilità di alloggio a nostro avviso valide.

Hotel Susa Milano – V.le Argonne, 14. Circa 900 metri di distanza dalla sede del festival. Prenotazioni www.hotelsusamilano.com. Offrono una tariffa scontata ai partecipanti al festival.

ATMOS Luxe Hostel – via Privata Paolo Cezanne, 1 – zona Navigli. E’ il nostro ostello “yogico” di riferimento e, pur essendo  distante dalla nuova sede del festival, ha un comodo collegamento via metro con un solo cambio, che porta proprio a pochi metri dal palazzo del Ghiaccio. Fa tariffe molto convenienti specie se si viene con un amici dato che possiede delle belle camere a tre e quattro letti, con bagno. Il tragitto per arrivare al festival parte dalla fermata di metro (linea verde) più vicina – Romolo – si cambia binario a Garibaldi, si prende una delle linee suburbane che fermano a Porta Vittoria (S1, S2, S5, S6, S12, S13, a scelta controllando gli orari QUI, c’è un treno ogni 10 minuti circa) e si arriva proprio a 5 minuti a piedi dall’ingresso.

Vai all'articolo