ANDIAMO A VENEZIA? UN WEEKEND TRA YOGA E ARTE

Luglio 2017. YogaFestival sbarca a Venezia: l’Isola di San Servolo, con i suoi antichi spazi, il parco, le strutture ricettive nell’ombra di alti alberi ospiterà il prossimo 1 e 2 luglio la prima edizione di YogaFestival Venezia: la data scelta cade proprio nel periodo della Biennale Arte giunta alla sua 57° edizione e aperta fino a fine novembre; una fortunata coincidenza che vede Venezia diventare una interessante meta per un weekend di Yoga e Arte.

DOVE
I due giorni della manifestazione si svolgono all’interno del Centro Congressi dell’Isola di San Servolo, un antico complesso seicentesco chef u prima convent, poi manicomio e, dopo un lungo oblìo, è ora un centro per congress internazionali che si beano delle belle sale e dei bellissimi ombreggiati Giardini che coprono l’isola.
Sono concepiti come un viaggio al cuore dello Yoga in un ambiente riservato, ricco di energia meditativa e di quiete, luogo di incontro e di crescita che abbina la magia della città lagunare a quella del ritiro monastico: l’idea è proprio quella di cercare il ritmo e lo spazio per praticare Yoga al suo meglio.

COSA SUCCEDE
Vi si troveranno alcuni degli insegnanti più seguiti del mondo yoga, un programma che mescola tradizione e innovazione per un pubblico di appassionati ed esperti; ma anche lezioni gratuite brevi e indicate per tutti, neofiti e semplici curiosi. E ancora: incontri sui temi della cultura, delle scienze orientali, del benessere e della meditazione – che sempre di più sono parte integrante della cultura yogica in tutto il mondo.

Uno spazio espositivo ospiterà infine le scuole di Yoga presenti sul territorio, che avranno così l’opportunità di farsi conoscere e di raggiungere un nuovo pubblico selezionato.

Sarà possibile pernottare sull’isola contattando la struttura seguendo le indicazioni sul sito yogafestival.it

GLI OSPITI
Tra gli ospiti già annunciati di questa prima edizione, alcuni nomi conosciuti dello Yoga internazionale (David Sye, Thomas Fortel, Jayadev Jaerschky) del panorama italiano (Gabriella Cella, Piero Vivarelli, Tiziana Fantuz) insieme ad una scelta delle più interessanti tendenze del momento (Anna Inferrera, Elena De Martin, Laura Lena).
Particolare attenzione viene data alle conferenze e agli incontri, tenuti da importanti studiosi italiani e stranieri della materia, in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari e il Master Yoga Studies.

Non mancheranno spazi di quiete da cercare nel rigoglioso parco, un punto ristoro vegetariano, alcuni centri olistici con la possibilità di trattamenti e consulti e, come sempre in tutti gli appuntamenti targati YogaFestival, un’area Baby dedicata ai più piccoli (ed ai loro genitori).

Agevolazioni nei trasporti marittimi per i partecipanti sono in via di definizione con il Comune.

DOVE DORMIRE
E’ possibile soggiornare sull’isola di San Servolo nelle residenze solitamente occupate dal Centro Congressi. Le stanze, fino a esaurimento posti, si prenotano inviando una mail a: m.tommasini@servizimetropolitani.ve.it

Al festival si accede con tessera associativa (€ 10) valida fino alla fine del 2017; è richiesta la registrazione ai seminari da eseguire sia on line (www.yogafestival.it/venezia) che sul posto.

La manifestazione gode del supporto e patrocinio del Comune di Venezia.

L’immagine del festival è stata appositamente realizzata da Chiara Rapaccini (RAP), illustratrice tra le più brillanti in Italia e appassionata di Yoga.