Vuoi maggiori informazioni? Scrivici a info@yogafestival.it

Anna Inferrera

 
Scopre il mondo dello yoga nel 1998 a New York, dove gli intensi e stressanti ritmi lavorativi la spingono a cercare, sempre più spesso, oasi di pace e relax. Sempre a New York, si diploma presso la scuola Atmanada e nel 2006 si trasferisce a Los Angeles dove prosegue i suoi studi presso la scuola Yogaworks, completando un training avanzato in storia e filosofia dello yoga e Yoga Terapia con Ph.D. Larry Payne, diretto studente del grande maestro Sri T. Krishnamacharya e il figlio T.K.V.Desikachar. Nel 2005 si sente chiamata a tornare in Italia per condividere l’approccio moderno alla pratica appreso durante gli anni trascorsi in America. Tornata a Milano conosce il rinomato maestro di Hatha Yoga Maurizio Morelli, con cui studia per i seguenti tre anni e con il quale realizza diversi progetti come libri e DVD. Nel 2016 entra a far parte del progetto da lui fondato, Yoga Collective, come formatrice riconosciuta dal CONI. Tuttora Morelli rimane uno dei suoi punti di riferimento. L’incontro con la maestra Shiva Rea nel 2008 è stato per Anna decisivo e forgia il suo approccio contemporaneo allo yoga. Nel 2015 dà vita al primo corso di formazione insegnanti di Prana Vinyasa Flow Yoga in Italia. Da anni assiste Shiva durante il suo tour Europeo diventando uno dei punti di riferimento di questo stile in Italia. Fluidità e grazia contraddistinguono il suo insegnamento, osservare i progressi ed effetti benefici del lavoro a stretto contatto con i propri allievi le dona grande gratificazione: è questa la principale motivazione che la vede dedicata alla pratica e divulgazione di questa disciplina. Attualmente vive a Milano dove insegna presso il centro Mondo Yoga.
Prossimi appuntamenti
14:00 - 15:45
Sala 2
ATTENZIONE: Le prenotazione online sono terminate, è possibile richiedere la prenotazione in loco. Chi pratica oggi giorno può sentirsi scoraggiato da espressioni di questa antica arte spesso focalizzate eccessivamente su una fisicità portata all’estremo. Si rischia di essere intimoriti da fisici perfetti che eseguono pose troppo lontane dalle proprie reali possibilità. Col maturare della sua pratica personale e della sua esperienza, Anna sceglie di riscoprire le vie più semplici per connettersi alla fonte di energia vitale presente in tutti noi. Anna dice: “Compassione verso noi stessi, accettazione, senso di appartenenza all’interno del nostro corpo/tempio, questo è ciò su cui lavorare durante la pratica delle Asana. Solo allora saremo realmente liberi di spiccare il volo, solo allora il nostro spirito troverà pace ed ispirazione per potersi liberare in tutta la sua bellezza”. Questa lezione è dedicata alla ricerca dell’ accettazione verso noi stessi durante la pratica,  l’intensità sul piano fisico può crescere ma il ritmo resta sostenibile, così da poter dare spazio ed attenzione alla magia del respiro. Sono le Asana a prendere forma attorno al respiro, mentre l’ego viene gentilmente tenuto a bada per lasciare spazio ad un senso di beatitudine e non-giudizio. La lezione si sviluppa come fosse un' onda, rispettando la tecnica del Krama Vinyasa in cui ci si muove verso una direzione precisa. Si percepisce una salita verso l’apice ed una graduale discesa che ci guida verso la fase conclusiva per arrivare ad uno stato di rilassamento profondo lasciandoci un senso di completezza e grazia. A rendere questa pratica ancora più speciale sarà l'accompagnamento musicale dal vivo con Giulia Magarelli, pianista e interprete appaggionata di arte, benessere, yoga
Conduce: Anna Inferrera
Data: 19 October 2019
Ora di Inizio: 14:00
Ora Fine: 15:45
Contributo: €25.00 (EUR)
Dove: Sala 2