Questa anomala estate, forzatamente stanziale e un po’ pigra, invita alla lettura. Sono sei, tra libri e audiolibri, i titoli che vogliamo condividere con voi, ci hanno affascinato e aperto mente e cuore a nuove prospettive. Vi diciamo perchè ci son piaciuti. Buona Lettura!

1. Paulo Barone – Benares, atlante del XXI secolo (ed. nottetempo). L’autore, psichiatra, filosofo, studioso, scrittore e molto altro, non ha certo redatto una guida, ma in un certo senso sì. La città di Benares (o Varanasi) è considerata la città sacra dell’India e leggendo pagina dopo pagina, ognuna così ricca di rimandi immagini definizioni da dover essere assimilata più che letta, si arriva a “vederla” con occhi diversi, come attraverso un caleidoscopio, come un collage pluridimensionale di visioni, pensieri e previsioni che al visitatore di passaggio di solito sfugge. Da leggere e rileggere e trovare sempre del nuovo.

2. Cristiana Biogli, Sergio Busi – Yoga e Kleśa (ed.Mimesis). I kleśa, le afflizioni mentali che producono la sofferenza umana e nel quale ogni praticante di yoga prima o poi inciampa, sono alla radice della nostra infelicità. Che non si può eliminare completamente ma sarebbe opportuno conoscere per poterla aggirare, allontanare o almeno non nutrire. Seguendo la via che Patanjali indica nel suo YogaSutra, possiamo indirizzare la nostra mente verso una via di libertà. Un po’ testo didattico e un po’ filosofico, è un libro da tenere in vista sulla scrivania e rileggere spesso. Per approfondire.

3. Paramhansa Yogananda – Autobiografia di uno Yogi (audiolibro, ed. Ananda Assisi). Il libro più rivoluzionario del 20° secolo, il testo spirituale più letto nel secolo scorso, il testamento culturale del grande mistico del Novecento è ora disponibile in formato “audiolibro”. Ed è una fortuna perchè la voce calda di Enzo de Caro, attore e praticante yoga, trasporta nelle nostre orecchie le magiche parole del libro, evitandoci di ffrontare l’alto numero di pagine scritte. Quando pace e spirito fanno la rivoluzione.

4. Immacolata De Vivo e Daniel Lumera – Biologia della Gentilezza (ed. Mondadori). Daniel Lumera ha indubbiamente la dote di rendere comprensibili concetti difficili o spinosi. Nei suoi libri, veri e propri sorta di “manuali” per lo spirito, spesso coinvolge nomi di altissimo valore, prendendo a braccetto la scienza per rendere comprensibili le sue visioni. Biologia della Gentilezza è una proposta visionaria e coraggiosa: prendendo lo spunto dalla scienza, con il punto di vista della dott.ssa De Vivo, testimonia come la gentilezza possa cambiare la qualità della vita, la salute del corpo, la potenza del sistema immunitario e la società in genere. Un cambio necessario, ma gentile.

5. Stefano Piano – Lessico elementare dell’Induismo (ed. Magnanelli) Un volume piccolo ma indispensabile per tutti coloro che approfondiscono lo yoga con lo studio delle scritture tradizionali. Come un piccolo vocabolario che spiega chiaramente i vocaboli più utilizzati nello studio dei testi e che spesso usiamo senza sapere esattamente cosa significano: va tenuto a portata di mano nello studio dello yoga, in un viaggio in India o solo per consultarlo con curiosità. Immancabile per ogni amante dell’India.

6. Pinuccia Caracchi e Stefano Piano – Ad antiche fonti (Laksmi ed.) Esce in edizione audiolibro questa piccola meravigliosa raccolta di testi sapienzali, un itinerario attraverso passi della letteratura più vasta del mondo, sorta in seno a quel multiforme orizzonte religioso e culturale chiamato “induismo“. Pagine che parlano con le voci dell’attrice Pujadevi (già vista al nostro evento online Riflessioni sullo Yoga) e altri, e pescano per la nostra gioia brevi racconti di saggi vedici, mistici medievali e di alcuni fra i più autorevoli maestri dei nostri giorni. Non mancano brani raccolti direttamente da fonti orali, autentiche testimonianze di una saggezza antica che continua a vivere nel presente. Un “viaggio” da fare ad occhi chiusi e orecchie aperte.

ERRORE: Compila i campi obbligatori!